Come utilizzare gli Oli Essenziali

MASSAGGIO:
per realizzare un olio da massaggio mescolare l’Olio Essenziale o una miscela di Oli Essenziali in diluizione 3-5-10% in un olio vegetale spremuto a freddo (mandorle, oliva, sesamo, avocado, ecc.). La quantità di essenza varia a seconda del disturbo. Esempio: per una diluizione al 5% versare 15 gocce di OE in 10ml di olio vettore.

DIFFUSIONE NELL’AMBIENTE:
Gli Oli essenziali diffusi nell’ambiente purificano e disinfettano l’aria, permettono di prevenire le malattie contagiose.

  • Diffusori
    Metodo efficace per purificare e rinfrescare gli ambienti e dare beneficio attraverso l’inalazione. Sono sufficienti 3-10 gocce di essenza pura o di una miscela di oli nel tradizionale diffusore a candela o ad ultrasuoni con dell’acqua. In alternativa si possono versare delle gocce di Olio essenziale nelle vaschette dell’acqua dei termosifoni.
  • Spray
    Mettere il 5% di Olio Essenziale o miscela di oli essenziali in un pò d’acqua o di alcol denaturato in un contanitore spray, avendo cura di agitare energeticamente il flacone prima di ogni nebulizzazione nell’ambiente.

BAGNI AROMATICI:
Sciogliere da 3 a 10 gocce di o.e. o miscela in una sostanza vettore a scelta tra miele, panna, latte, yogurt (anche vegetali) e disperdere poi nella vasca da bagno. Si possono anche versare le gocce in un pugnetto di sale e poi sciogliere nella vasca.
Per la doccia: applicare 2-3 gocce di o.e. su un panno bagnato tiepido e frizionare tutto il corpo dal basso verso l’alto. Per pediluvi, maniluvi, semicupi, sciogliere 2-5 gocce o miscela in sostanza vettore e poi in acqua.

IMPACCHI:
Per alleviare i dolori reumatici, muscolari, ecc. 2-5 gocce di OE in un panno umido da applicare sulla zona interessata per il tempo desiderato.

  • IMPACCO CALDO: per dolori alla schiena, reumatismi, artrite, patologie a carattere cronico.
  • IMPACCO FREDDO: per traumi, cefalee, febbre, distorsioni, stiramenti, contusioni e gonfiori. Al posto dell’acqua si può utilizzare un decotto di erbe, argilla o fango termale per cataplasmi.

SUFFUMIGI:
Indicati per sinusite, infezioni del cavo bronchiale. 3-5 gocce di Olio Essenziale o miscela in una pentola di acqua molto calda e inalare il vapore per qualche minuto, coprendo la testa con un asciugamano.

INALAZIONI:
Mettere 1-3 gocce di Olio Essenziale su un fazzoletto o sul palmo della mano e inalare. Si sconsiglia di annusare direttamente dalla boccetta perchè in questa maniera inaleremo l’Olio Essenziale ossidato che si è depositato sul dosatore.

USO INTERNO:
L’uso interno richiede maggiori attenzioni nel dosaggio e deve essere prescritto da un medico esperto in Aromaterapia. Non tutti gli Oli Essenziali possono essere così utilizzati, usare solo oli atossici, puri al 100%, non irritanti e sensibilizzanti per le mucose. Il quantitativo da assumere varia a seconda del peso corporeo, una goccia ogni 25 kg di peso con un massimo di 2-4 gocce al giorno non per un periodo prolungato, lunghi periodi possono causare tossicità cronica all’organismo. E’ bene assumerli con un cucchiaino di miele o olio vegetale ben miscelato in modo da non causare irritazioni delle mucose. Usando una goccia di Olio Essenziale puro sotto la lingua l’assorbimento vascolare è più rapido.

SCIACQUI E GARGARISMI:
In mezzo bicchiere d’acqua aggiungere 1-3 gocce di olio essenziale o miscela e utilizzare per gargarismi o sciacqui. Indicato per infiammazioni del cavo orale, gengiviti, afte, mal di denti, piorrea, ecc.

Acquista gli oli essenziali di sibiris

DISCLAIMER:

LE INFORMAZIONI QUI PRESENTI SONO TRATTE DALLA LETTERATURA E NON INTENDONO IN ALCUN MODO SOSTITUIRE LA CONSULENZA MEDICA. LE INDICAZIONI FORNITE SI RIVOLGONO A SINGOLI INDIVIDUI INTERESSATI ALLA CONOSCENZA E ALL’AMPLIAMENTO DELLO STUDIO, MA NON SERVONO DA TERAPIA O DA ISTRUZIONI PER UNA DIAGNOSI MEDICA. TUTTE LE INFORMAZIONI INDICATE SONO SOLO INFORMAZIONI GENERICHE PER L’AMPLIAMENTO CONOSCITIVO DELL’AROMATERAPIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *